Edizione 2013

Il primissimo appuntamento con Nuove Rotte della Cultura si è tenuto il 12 aprile 2013 alle Artificerie Almagià di Ravenna con “Artisti all’opera”, festival sulla nascita dell’opera d’arte: visual, street art, musica, mosaico, pittura  scultura…


Nuove Rotte della 
Cultura
 è l’evento di V!RA2019, Associazione a supporto della candidatura di Ravenna2019. Gli eventi sono ideati e messi all’opera dal nucleo di soci e collaboratori che hanno in comune l’interesse per la cultura e la valorizzazione del territorio. Il primo appuntamento, dal titolo “Artisti all’opera” vede la partecipazione di street artist, pittori, scultori, mosaicisti, visual artist e musicisti, colti nel momento della creazione. Un’occasione per vivere l’arte dall’interno attraverso uno spazio comune tra artista e spettatore.

DOVE & QUANDO: Artificerie Almagià, Via dell’Almagià 2, Ravenna –Venerdì 12 aprile 2013, dalle 20:30 alle 01:00 – INGRESSO GRATUITO –

“L’arte dialoga con la musica in uno spazio comune tra creatore e spettatore”

 

ARTISTI DELLA SERATA:

I CUT sono uno dei punti di riferimento per la scena underground Italiana; la loro attività live conta 3 tour europei e date negli Stati Uniti.

Web: www.soundofcut.com

 

 

 

Jan Maio è ​sound designer, ​compositore, arrangiatore, docente e ​produttore musicale. Ha partecipato alla composizione delle musiche per il film “Nirvana”, di Gabriele Salvatores.

Web: www.janmaio.com

 

 

Mimes of Wine nascono come progetto solista della pianista e cantante Laura Loriga. Dal 2006 a oggi la band si è esibita in Europa e in America.

Pagina ufficiale facebook

 

 

 

Womb è un progetto synth rock di recente formazione che vede Fabio al synth e alla voce, Eugenio alla batteria e Caterina alla chitarra e ai cori.

Pagina ufficiale facebook

 

 

 

Antonio Barbadoro vive a Ravenna, dove lavora come artista e scenografo; si è fatto conoscere come scultore esponendo le sue opere a Parigi e New York.

 

 

 

 

La ricerca artistica di Luca Barberini si muove all’interno della tecnica del mosaico tradizionale e verso esperienze più vicine ad opere fruibili come istallazioni, in chiave spiccatamente pop.

Web: www.lucabarberini.com

 

 

Le discipline artistiche sondate da Juliano Dhembi, spaziano con dinamismo dalla pittura, alla scultura, all’installazione, approdando su supporti digitali con l’imperativo del “fare senza limiti”.

 

 

 

Il “collettivo individualista” DissensoCognitivo è ossessionato dalla StreetArt e dalla modificazione della realtà. Fino a ora ha raccolto contributi di grandi artisti come Martin Spismisk, Autore e Morik Chadid.

Pagina ufficiale: facebook

 

 

La pittura rappresenta per l’autodidatta Luca Mandorlini “lo studio attento del caos che poi esplode, a nascondere erudizione e origini del nostro, le frequentazioni coi maestri viventi e i grandi del passato…”

 

 

 

L’arte di Marco Montanari ruota prevalentemente attorno ai ritratti femminili, sia in bianco e nero che a colori nelle diverse tecniche, “Il dentro fuori” è il nome della sua prima esposizione.

Pagina ufficiale facebook

 

 

Valeria Ricci è diplomata in Pittura e in Arti Visive. Lavora come artista partecipando a mostre personali e concorsi. La particolarità del suo lavoro è l’utilizzo di tecniche miste per una pittura materica.

Pagina ufficiale: facebook

 

 

Tark inizia a scrivere sui muri nel 2003, il graffitismo è la sua grande passione. Oltre all’utilizzo delle bombolette spray si diletta anche in illustrazioni su carta.

Pagina ufficiale facebook

 

 

 

Elena Vignoli ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Ravenna con indirizzo Pittura e si è fatta notare per il suo stile molto espressivo e istintivo formato da colori puri e da gesti scattanti del pennello.

Blog